Battesimo

Cari genitori, il sacramento del Battesimo è il primo momento sacramentale che si vive come cristiano e come famiglia. Si entra a far parte a tutti gli effetti della Chiesa. Essendo il Battesimo un dono che voi genitori offrite al vostro/a bambino/a, la Chiesa non guarda alla vostra condizione, cioè se sposati in chiesa, sposati civilmente, conviventi … ma alla grazia appunto, e la benevolenza che Dio riversa sulla creatura che Lui stesso vi ha concesso di donare al mondo. Quindi il sacramento del Battesimo riguarda il bambino/a e non “giudica” voi genitori. Inoltre la comunità accoglie questi nuovi figli, quindi è una festa di tutti, non solo vostra e né privata; ed è per questo che il sacramento viene celebrato durante le messe della comunità e non con celebrazioni a parte.

Vi diamo quindi alcune informazioni se volete celebrare il battesimo nella nostra parrocchia:
1. Il BATTESIMO si celebra gli ultimi due sabati e domeniche del mese nella chiesa di S. Barbara. NON SI POSSONO CELEBRARE nelle altre cappelline della comunità: Santi Cirillo e Metodio, S. Antonio e suore di clausura.
2. Durante il periodo di quaresima non si celebrano i Battesimi.
3. La preparazione al sacramento, richiede due incontri già prefissati ogni mese, che si terranno in parrocchia. In questa occasione è bene, se possibile, che siano presenti anche padrino e madrina.
4. I padrini devono essere scelti secondo un criterio conforme alla Chiesa e al cammino cristiano. Possono essere PADRINO e MADRINA, oppure un SOLO PADRINO o una SOLA MADRINA. La loro scelta deve ricadere su un discorso di CORRESPONSABILITA’ CRISTIANA nell’EDUCAZIONE alla fede del bambino/a. Devono aiutare i genitori, non solo nella crescita umana, ma soprattutto nell’ambito della crescita nella fede cattolica. Le condizioni per fungere da padrino o madrina sono:
– Aver compiuto sedici anni;
– Aver ricevuto il Battesimo, la Cresima, la Prima Comunione;
– Non vivere in situazioni particolari: conviventi, sposati solo civilmente, divorziati risposati;
– Condurre una vita cristiana conforme all’incarico che si assume.
5. I Padrini e le madrine che, non appartengono alla parrocchia dove avrà luogo la celebrazione del rito battesimale, devono recarsi nella loro parrocchia di appartenenza (cioè dove si abita) e farsi rilasciare dalla segreteria parrocchiale un CERTIFICATO d’IDONEITA’ da consegnare al parroco dove avrà poi luogo il rito del battesimo. Coloro che invece sono residenti in parrocchia, dovranno, prima della celebrazione del rito, incontrarsi con il parroco.
6. Gli invitati al Battesimo, devono essere attentamente informati sul fatto che partecipano ad un sacramento e non ad uno spettacolo. Comportamento, abbigliamento, uso delle macchine fotografiche, linguaggi: tutto dovrà essere improntato al massimo rispetto per il luogo sacro e la celebrazione.

NOTA BENE:
Si raccomanda di non fissare in anticipo date e orari con ristoranti o locali per la festa. PRIMA bisogna vedere le disponibilità della parrocchia, poi si pensa al resto. È bene che i genitori, padrini e madrine arrivino ben preparati al Sacramento avendo vissuto il sacramento della Riconciliazione (Confessione). Vi chiediamo di presentarvi in parrocchia, almeno un mese e mezzo prima della data in cui orientativamente pensate di Battezzare vostro/a figlio/a, per darci la possibilità di organizzare gli incontri di preparazione.